Gheddafi sulla Fifa «Crea gli schiavi»

Duro attacco del leader libico Muhammar Gheddafi alla Fifa: in un messaggio sul proprio sito internet il colonnello definisce il calcio un mercato degli schiavi e accusa il sistema di sottrarre giovani di talento ai Paesi poveri e fomentare il razzismo fra i tifosi. Gheddafi sostiene che se la Fifa non dovesse comportarsi in modo più favorevole ai poveri del mondo dovrebbe essere abolita: «Invece di promuovere l’amicizia fra i popoli, acuisce il divario e l’odio. La compravendita dei giocatori è il moderno mercato degli schiavi».