Ghedina fermato da un cane

Delusione per le gigantiste azzurre impegnate ieri a Lienz, dove il successo è andato alla svedese Paerson (terza vittoria stagionale, ventinovesima in carriera) davanti all’austriaca Hosp e alla slovena Maze. Uscite subito Nadia Fanchini e Denise Karbon, la miglior azzurra è stata Manuela Moelgg, ottava. Oggi, sempre a Lienz, è in programma uno speciale (su SportItalia diretta delle due manche alle 10.30 e alle 13.30).
Oggi la Coppa del mondo 2005 si conclude anche con la libera maschile di Bormio (diretta alle 11.40 su Raidue), dove ieri lo statunitense Daron Rashives ha ottenuto il miglior tempo in prova, davanti all’italiano Kurt Sulzenbacher.
Ghedina, sesto tempo - ma molti dei migliori hanno bluffato, rallentando vistosamente prima del traguardo o truccando il cancelletto di partenza, come Bode Miller - è stato fermato prima della partenza da un animale che gli ha attraversato la pista: stavolta si è trattato di un cane e non di un capriolo.