Ghiglia ci riprova e sogna Mameli come inno ufficiale

Quale miglior occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia per arrivare finalmente al riconoscimento dell’inno di Mameli quale inno ufficiale della nazione? La proposta arriva dal deputato Agostino Ghiglia, vice coordinatore del Pdl in Piemonte, che ieri ha presentato una proposta di legge per far sì che «Fratelli d’Italia», scritto nel 1847 e musicato da Michele Novaro, diventi il canto ufficiale della nostra Repubblica. Il momento storico d’altronde è particolare e rende il richiamo ai valori dell’identità nazionale e della patria ancora più forti. «E l’inno italiano, accanto al Tricolore - spiega Ghiglia - deve diventare un motivo d’orgoglio per tutti i cittadini del nostro Paese». La proposta di legge, ricalca quella già presentata nel 2002 dallo stesso parlamentare insieme ad alcuni colleghi deputati. Con la speranza che questa volta vada a buon fine.