Ghiglia (Pdl) «Sorveglianza speciale sui centri sociali»

Sorveglianza speciale per i pluripregiudicati dei centri sociali che rappresentano un pericolo costante per chi non smette di sobillare i ragazzi e aizzarli negli scontri di piazza contro le autorità. È questa la misura di prevenzione chiesta dal Pdl piemontese di cui è vice coordinatore vicario l’onorevole Agostino Ghiglia. Queste contromisure sono applicabili da parte della magistratura su sollecitazione del questore a «coloro che, per il loro comportamento, debbano ritenersi dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo la sicurezza o la tranquillità pubblica». Il riferimento è naturalmente ai «professionisti della protesta violenta», cioè i facinorosi dei centri sociali.