Ghisa sequestrano abiti raccolti per beneficenza

Un carrellino su cui veniva trasportato uno scatolone pieno di indumenti destinati in beneficenza, è stato sequestrato ieri pomeriggio dai ghisa. In piazza Gramsci a Chinatown, l’Unione donne cinesi in Lombardia e l’Associazione Alkeos avevano infatti organizzato, in occasione della Festa della Donna, una raccolta benefica. Riempiendo 250 scatoloni di vestiti, scarpe e casalinghi, per oltre 100mila euro.
Ma nel quartiere è anche in corso una guerra tra la comunità cinese, che utilizza decine e decine di carrellini per trasportare la mercanzia, e la polizia municipale che da alcuni giorni multa tutti i facchini cinesi trovati a ingombrare il suolo pubblico. Ieri però, il facchino «pizzicato» trasportava uno scatolone pieno di abbigliamento destinato alla Casa della Carità di don Virginio Colmegna.