Già abrogate 3.500 leggi Meno norme e più efficaci

Semplificazione a tutto campo: è il nuovo corso del governo Berlusconi. La manovra prevede l’abrogazione di circa 3.500 leggi. Il provvedimento scatterà dopo 180 giorni dall’entrata in vigore del decreto. Attraverso una semplificazione delle procedure burocratiche, inoltre, sarà possibile avviare un’impresa in un giorno. La riforma coinvolge, in via sperimentale e per un anno, anche la Finanziaria. Nel 2009 la manovra dovrà contenere esclusivamente disposizioni attinenti al suo contenuto tipico, senza norme a sostegno dell’economia o di carattere ordinamentale, microsettoriale e localistico. Sulla carta, almeno per quest’anno, non si assisterà più alle scorribande di deputati e senatori per inserire i propri emendamenti di spesa nella legge di bilancio.