Già allarme per il film sugli armeni

A Berlino è allarme per il pericolo che la proiezione al Festival del film dei fratelli Taviani sul genocidio armeno scateni sommosse nella comunità turca. Secondo il settimanale Der Spiegel, la presentazione di La masseria delle allodole, in programma domani sera nella sezione Berlinale Special, rischia di provocare violente proteste da parte dei 250mila turchi che abitano nella capitale e per questo la direzione del festival ha già chiesto un rafforzamento delle misure di sicurezza. Il settimanale scrive che il film «potrebbe diventare lo scandalo politico di questa Berlinale» e critica la decisione della direzione del festival di presentarlo fuori concorso. «Proprio il più importante e sconvolgente contributo alla cultura della memoria è fuori concorso».