Già due denunce per maltrattamenti

La Casa di riposo «La Quiete» di Udine che sta dando la morte a Eluana Englaro è già stata al centro dell’attenzione: nel novembre scorso è finita in un’indagine per presunti maltrattamenti. Due denunce presentate a distanza di qualche mese da parenti di anziani ospiti sono finite sul tavolo del sostituto procuratore Viviana Del Tedesco, che ha aperto un fascicolo per abbandono di incapace e maltrattamenti. La prima segnalazione a fine estate da parte di una donna, dubbiosa sull’assistenza prestata al padre ultraottantenne e anche sulla gestione della struttura. La seconda denuncia, per abbandono di incapace, è stata presentata dal familiare di un’anziana ex ospite. Ma finora non ci sono indagati.