Già effettuati 300 controlli antidoping

In occasione dei Giochi, saranno effettuati circa 2mila test antidoping. "Prima o poi, chi truffa sarà inchiodato" ammonisce Arne Ljungqvist, capo della commissione medica del Cio

A due giorni dall’inizio delle Olimpiadi invernali di Vancouver il Cio ha già effettuato più di 300 controlli antidoping. Lo rende noto il comitato olimpico internazionale. In occasione dei Giochi, saranno effettuati circa 2mila test antidoping. "Prima o poi, chi truffa sarà inchiodato"», è il monito lanciato da Arne Ljungqvist, capo della commissione medica del Cio. I controlli sono cominciati il 4 febbraio, giorno in cui è stato ufficialmente aperto il villaggio olimpico. Ljundqvist ha spiegato che il numero dei controlli sarà fra il 25% e il 40% più alto rispetto alla precedente edizione delle Olimpiadi di Torino 2006. "La cosa importante però è fare i controlli giusti nel momento giusto".