Giù Exor e le Fiat Anche Juventus ko

Giornata in calo per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha segnato una perdita finale dell’1,20%, il Ftse All Share un ribasso dell’1%. Seduta ampiamente positiva per Fondiaria Sai dopo l’accordo con Unipol: il titolo è cresciuto del 5,02%. Molto bene Milano Assicurazioni, salita dell’8,37%, gran corsa per Premafin, in rialzo del 16,55%. Debole Unipol: -2,39%. Sale invece Mediobanca, forte creditore verso la «galassia Ligresti»: +3,73%. Giù Monte dei Paschi (-5,47%), insensibile alla smentita di un aumento di capitale. Male anche Bpm (-4,08%), Mediolanum (-3,10%), Ubi (-1,84%); tengono Intesa Sanpaolo (invariata) e Unicredit, salita dello 0,48%. In leggero calo, invece (-0,58%), i diritti sull’aumento di capitale. Deboli Finmeccanica (-3,14%) e Ansaldo (-2,14%). In calo Telecom Italia (-1,91%), Exor (-4,26%), Fiat Industrial (-3,78%) e anche Fiat Spa, che ha lasciato sul terreno l’1,32%. Molto male Juventus: -20%. Chiusura in ribasso per le principali Borse europee: Londra -0,46%, Francoforte -0,58% e Parigi-0,11 per cento.