È già guerra nella sinistra

Segretario Pd nel mirino: tratta i posti ma ha «conflitti di interesse»

Sulla bocca di tutti (i dem). Nella settimana delle chiacchiere sul chi sale e chi scende nella giunta Sala, l'uomo del giorno ieri è stato non un aspirante assessore ma chi deve gestire le trattative sui posti per il Pd. Il segretario Pietro Bussolati si trova in un leggero «conflitto di interessi» che agita la SinistraDem, specie dopo che è circolato un nome non indicato dall'ala più a sinistra. Si tratta di Onorio Rosati, consigliere regionale che semmai traslocasse a Palazzo Marino lascerebbe libera la poltrona del consiglio regionale proprio a Bussolati. I big, da Pollastrini in poi, si sono irritati. Come nella «guerra rosa» per il posto da vice non sfugge a molti (o a molte) l'attivismo mediatico di Ada Lucia De Cesaris: a parole dice di voler dare un contributo esterno ma il messaggio è tutt'altro. Nel borsino dei nomi, scende Roberta Guaineri (che i civici non vogliono mettersi in quota visto che è iscritta al Pd) mentre rispunta l'ex assessore Bisconti. Nella rosa della SinistraxMilano: Del Corno, Pirovano e Limonta. Luca Squeri parla del futuro del centrodestra: «Parisi? Non sarà leader».