Giù i bancari Brilla Edison

Ancora una seduta di passione per Piazza Affari, la peggiore di giornata in un’Europa comunque molto debole: l’indice Ftse Mib ha ceduto quasi cinque punti percentuali (esattamente il 4,93% a 14.020 punti) mentre l’indice Ftse All Share ha perso il 4,53%. Fortissime vendite su tutti i titoli bancari: Unicredit ha perso l’8,22%, Banco Popolare l’8,14%, Intesa SanPaolo l’8,09%. Monte dei Paschi -6,14%,Ubi -6,06%, Mediobanca -1,20%,Bpm-3,61% . Nessun segno positivo nel paniere a maggiore capitalizzazione e pesanti cali per tutto il gruppo Fiat: il titolo Industrial e la società dell’auto hanno ceduto l’identico 7,07%, seguiti dalla controllante Exor,-5,97%. Tra i titoli a minore capitalizzazione, spicca il rialzo di Edison, salita del 9,39% malgrado la smentita alle ipotesi di stampa su un’operazione tra soci italiani e francesi che darebbe vita a un’Opa. Chiusura in forte calo per le principali Borse europee. Il Ftse 100 di Londra perde il 2,35%, il Dax di Francoforte lascia il 4,04% e il Cac 40 di Parigi mostra un ribasso del 3,6%. A Madrid, l'Ibex chiude in passivo del 4,44%.