Giù i farmaceutici a Londra

L’attività borsistica internazionale si è incentrata ieri sui mercati europei, con andamenti divergenti per alcuni settori. In negativo l’indice di Londra trascinato al ribasso dai titoli farmaceutici, e in particolare da Astrazeneca (meno 7,7%) per la sospensione nella sperimentazione di un farmaco. Giù anche GlaxoSmithKline (meno 4,5%). Scarsi risultati aziendali hanno penalizzato a Francoforte il titolo Continental, che perde oltre il 4%, ma ritorna in crescita ThyssenKrupp (più 3%) su voci di un possibile interesse da parte dell’americana Nucor. Bene i titoli petroliferi, con Royal Dutch/Shell in rialzo del 2,5%. La Borsa Usa si è limitata a consolidare i più alti livelli raggiunti nei giorni scorsi e la cronaca di New York si limita a registrare modeste variazioni positive per i titoli petroliferi. I risultati aziendali hanno premiato Aetna (più 7%) e Dow Chemical, ma ha tratto beneficio anche Sprint Nexel (più 6%).