Giù i prezzi, su i titoli

Il 2009 in Borsa porta bene al settore immobiliare. Ieri, nella prima seduta del nuovo anno, i titoli del comparto hanno chiuso tutti con forti rialzi nel tentativo di scordare un 2008 pessimo.
La crisi finanziaria, scoppiata a causa dei mutui subprime, ha colpito in particolar modo il comparto immobiliare che in Europa ha chiuso lo scorso anno con un calo del 52,4%, depresso anche dal pessimo andamento del quadro macroeconomico. Ieri sono stati pubblicati i dati sul prezzo delle case in Inghilterra, scese nel 2008 del 16,2%, mentre la Spagna, secondo le prime proiezioni, potrebbe comportarsi peggio, con un crollo dei prezzi del 25%.
Ma a guardare l’andamento ieri in Borsa del settore, il 2009 inizia sotto i migliori auspici. A Piazza Affari Pirelli Real Estate ha guadagnato oltre il 16,6% portandosi a 4,7 euro. Pioggia di rialzi anche sulle altre società del settore: Uniland ha guadagnato il 18%, Italmobiliare, società milanese fondata da Carlo Pesenti, il 7,4%; Beni Stabili, controllata dai francesi di Foncière des Régions, il 7,8% e Immobiliare Grande Distribuzione è salita del 8,1%.