Già pronta la giunta Alemanno

«La Giunta? La avremo la prossima settimana come previsto». Queste le parole con cui ieri il nuovo sindaco, Gianni Alemanno, ha confermato che la squadra di assessori è ormai quasi fatta, anche se la presentazione ufficiale slitterà a mercoledì o giovedì prossimi. E se molti nomi sono quelli già pronosticati, nelle ultime ore non sono mancate le sorprese. Cominciamo dalle certezze: unico neoeletto parlamentare sarà il vicesindaco Mauro Cutrufo (Dca) con una delega «leggera» (Innovazione o Due ruote).
Saldissimo Umberto Croppi alla Cultura. Sicuri di far parte della delegazione di Forza Italia sono Davide Bordoni (Commercio) e Fabio De Lillo (Ambiente). In ascesa le quotazioni di Alfredo Antoniozzi al Patrimonio: se invece l’europarlamentare azzurro dovesse restare fuori, al suo posto ci sarebbe una donna dall’identikit segreto. In casa An invece Sergio Marchi dovrebbe andare alla Mobilità, Sveva Belviso agli Affari sociali, Enrico Cavallari al Personale, Fabrizio Ghera ai Lavori Pubblici e Lavinia Mennuni alla Scuola qualora Forza Italia rinunciasse alla sua presenza femminile. Ancora misterioso il nome del tecnico che dovrà occuparsi dell’Urbanistica mentre sembrano sciolti i nodi Sicurezza e Bilancio. La prima resterà nelle mani del sindaco mentre il successore di Marco Causi sarà Ezio Castiglione. Infine i delegati esterni: oltre a Roberta Angelilli ai Problemi dell’Infanzia, per Marco Visconti sarebbe pronta la delega al Piano urbano parcheggi.