Già sanzionati 67 lavavetri: «Le multe meglio del carcere»

Meglio del carcere, le multe. Unico deterrente realistico contro i lavavetri. Il vicesindaco Riccardo de Corato critica il provvedimento del primo cittadino di Firenze, Leonardo Domenici. «Mentre l’ordinanza fiorentina sembra già arenarsi nelle sacche giurisprudenziali - sostiene il deputato di An - a Milano si procede senza intoppi attraverso l’applicazione di un semplice regolamento di polizia urbana. A partire dal mese di luglio, sono già 67 i lavavetri sanzionati dei vigili» e a cui «senza dover attendere la convalida del magistrato, sono stati sequestrati tutti gli attrezzi». «Contestare ai lavavetri un illecito penale - continua De Corato - rende tutto molto più complicato, e le archiviazioni chieste dalla Procura fiorentina stanno a dimostrare che quella via è impraticabile». Il vero snodo, secondo il vicesindaco, è la questione dei flussi migratori. È «la legge Amato-Ferrero che andrebbe ritirata in sede parlamentare e ridiscussa al tavolo dei sindaci in sede Anci».