Il giallo della «collaborazione» che sta a cuore alla Vincenzi

Una frase in più, in calce ai saluti di rito. È quella che apre un piccolo «giallo» sul commiato del prefetto Giuseppe Romano. Un giallo tutto politico e comunque solo legato alle sempre ferventi strategie di Marta Vincenzi. Proprio la sindaco ha infatti incontrato ieri Romano al quale ha rivolto parole di stima: «Ho apprezzato l’alto profilo professionale e morale del prefetto con il quale ho condiviso le fondamentali esigenze di sicurezza della città e voglio ringraziarlo per l’importante lavoro svolto». Fin qui, nulla di strano.
Ma il comunicato si chiude con un auspicio che va oltre i ringraziamenti. «Mi auguro - sottolinea la sindaco - di poter collaborare ancora con lui per eventuali altri suoi incarichi nella nostra città». Altra considerazione che sarebbe passata inosservata se nei giorni non fosse circolata la voce di un possibile commissariamento dell’Autorità portuale di Genova in attesa di sciogliere il nodo della «terna» che tanto fa litigare Marta Vincenzi e Claudio Burlando. Proprio il nome di Giuseppe Romano era stato ventilato come ideale per il delicato ruolo di traghettatore super partes. Una coincidenza proprio nel giorno in cui Burlando annuncia di aver chiuso le consultazioni tra le categorie e di essere pronto a riferire al ministro Bianchi quale sia l’indicazione della città e della regione per il porto.