Giallo Genoa Oggi finisce la telenovela Malesani

Oggi è il giorno di Malesani. Anzi no. Cioè, forse. Salvo clamorosi colpi di scena, l'ex tecnico del Bologna questo pomeriggio incontrerà Enrico Preziosi per firmare un contratto di due anni con il Genoa, in attesa della sua presentazione che dovrebbe avvenire la prossima settimana a villa Rostan. Il condizionale è d'obbligo perché ieri Preziosi, uscendo dalla Lega Calcio, ha spiazzato i cronisti con l’ennesimo «domani vi sorprenderò». Bluffava o diceva sul serio? Sul suo volto non c’erano tracce di sorrisi, comunque sapremo oggi. Intanto ieri il Bologna ha ufficializzato il nome del nuovo allenatore, Pierpaolo Bisoli che verrà presentato questa mattina allo stadio Dall'Ara. Prima il club felsineo aveva chiuso il rapporto con Malesani, ringraziandolo «per l'ottimo lavoro svolto con passione e professionalità». Doti che (Lupo) Alberto dovrà dimostrare anche a Genova nella nuova avventura rossoblù.
Malesani al 99% non potrà allenare Rafinha, sempre più vicino al ritorno in Bundesliga. Il Bayern Monaco è il club più interessato alle prestazioni del giocatore brasiliano che il Genoa acquistò un anno fa dallo Schalke 04, pagando oltre 6,5 milioni di euro. Il club rossoblù attende un'offerta ufficiale dal Bayern. «Il giocatore preferisce il campionato tedesco a quello italiano - ha detto Preziosi a Radio radio - Vuole tornare in Germania, l'ha confermato lui stesso in una recente intervista. Credo che ci accorderemo con un grande club della Bundesliga». Rischia invece di complicarsi la trattativa per portare il sedicenne Jean Carlos Chera in rossoblù. Secondo alcuni siti di calciomercato sudamericani, il Santos potrebbe rivolgersi alla Fifa, non avendo mai autorizzato una trattativa con il Genoa. Il contratto di Chera non sarebbe un tipico contratto giovanile, ma di «formazione e immagine» con una clausola di risoluzione da 1 milione di euro. Da un brasiliano all'altro: sono sempre più insistenti le voci che accostano il portiere giallorosso Julio Sergio al Genoa. La società di villa Rostan però non conferma: «Stiamo bene con Eduardo, Julio Sergio non ci interessa», ha detto Stefano Capozucca.
Interessa invece alla Fiorentina il capitano blucerchiato Angelo Palombo. La società viola presto potrebbe presentare un'offerta alla Samp. Il prossimo direttore sportivo doriano, Pasquale Sensibile, ieri ha ammesso l'interesse di qualche squadra per Palombo: «È normale che possa fare gola a tanti club prestigiosi, tra cui la Fiorentina. Finora però non abbiamo avuto contatti diretti con la società viola. Dovremo fare valutazioni precise. Palombo ha un grande valore tecnico, non c'entra solo il monte ingaggi». Sensibile però mette in chiaro una cosa: «Se qualcuno pensa che la Sampdoria si possa saccheggiare perché è retrocessa, si sbaglia di grosso». Capitolo allenatore: crescono le quotazioni di Pioli e Gasperini. Il primo ieri ha chiuso il suo rapporto con il Chievo ed è ufficialmente libero di accasarsi altrove. Il secondo è tornato a parlare di Samp proprio mentre Zamparini escludeva un suo arrivo a Palermo: «Sono stato un acerrimo avversario della Sampdoria, il mio obiettivo è sempre stato quello di superarla in classifica - ha detto Gasp a Radio 24- Però devo riconoscere di aver sempre avuto la stima dei tifosi e della società blucerchiata; anzi quando sono stato esonerato ho ricevuto più gratificazioni da loro che non dalla società per cui avevo lavorato tanti anni».