Un giallo ideologico gracile e sciatto

CONCORSO DI COLPA. A Roma il commissario Francesco De Bernardi indaga sul suicidio di un agiato borghese, ex ultrà rosso, che 25 anni prima aveva causato, assieme a quattro compagni, la morte di un giovane neofascista. Il poliziotto rintraccia tre dei sospetti, un giornalista, un giudice e un palizzaro. Dov’è il quarto uomo? Un giallo ideologico gracile, sciatto e sconclusionato. Il redivivo commediante Francesco Nuti fa ancora ridere. Purtroppo per lui solo involontariamente.