Giallo nell’alta società La contessa, il calciatore e il Magritte scomparso

Ah, che storie riserva il mondo dell’arte! Ieri in tribunale davanti al giudice Gandus (proprio lei!) prende corpo un giallo così bello da sembrare finto. Protagonista: un quadro del grande René Magritte. Sparito dalla casa di un assai noto medico milanese e riapparso nella casa di un personaggio ancora più noto: Roberto Bettega, attaccante e poi dirigente della Juventus campione d’Italia. Con una sorpresa che ieri viene alla luce in aula e ribalta tutta la storia: il Magritte è un falso, una crosta. (...)