Giallo nella piazza di Cicagna: distrutta la statua di Colombo

Il monumento di marmo dedicato a Colombo che fin dal 1892 sorgeva nel centro di piazza Cavagnari, a Cicagna, è stato distrutto e nessuno sa spiegarsene il perché. Tutto quello che si sa è che, durante i lavori per la sistemazione della piazza, la statua scolpita da Odoardo Tabacchi, lo stesso famoso scultore di fine Ottocento che ha realizzato il monumento che si può ammirare ancora oggi sul lungomare di Santa Margherita, è andata miseramente distrutta. E questo accade nel 2006, anno colombiano che ricorda i 500 anni dalla morte del grande navigatore, avvenuta a Valladolid il 20 maggio del 1506.
Del resto non pare che la Fontanabuona ci tenga più di tanto a ricordare Colombo. «Non è solamente la chiusura dell’Ecomuseo a dimostrare come la vallata stia attraversando un periodo di involuzione senza prospettive - osserva Renato Lagomarsino dell’Associazione Colombo Fontanabuona 2000 - ma ci sono anche altri segnali che dimostrano come venga del tutto trascurato lo sviluppo di quel turismo culturale avviato quindici-vent’anni fa. E grazie al quale erano nati bed and breakfast, agriturismi e locande, ora abbandonati a se stessi. E proprio in campo colombiano, anziché essere fiera di poter vantare di aver dato i natali a Colombo, la vallata in questi ultimi anni sembra stia facendo di tutto per cancellarne la memoria».
Altri esempi, lungo la valle, confermano questa tendenza.