Giallo a Padova Immobiliarista ucciso in ufficio

Un immobiliarista di 64 anni, Angelo Moressa, è stato trovato ucciso ieri sera a Piove di Sacco (Padova), all'interno dell'ufficio che gestiva in paese. Il corpo, che presenterebbe un profondo taglio alla gola, è stato scoperto dalla figlia dell'uomo, che si era messa alla ricerca del padre dopo aver tentato per alcune ore senza esito di contattarlo al telefono. Non vi sono ancora ipotesi sul movente del delitto, né tantomeno sui possibili autori. Moressa era residente in un paese vicino, a Codevigo (Venezia). Moressa doveva recarsi in ufficio domenica per un appuntamento d'affari. Gli investigatori, che al momento avanzano solo l'ipotesi di un probabile omicidio, stanno ora cercando di capire con chi l'uomo dovesse incontrarsi, o comunque chi siano state le ultime persone ad aver visto l'immobiliarista. L'ufficio nel quale è stato trovato il corpo di Moressa si trova al primo piano di un palazzo all'angolo tra le vie Cavour e Gasperini, in pieno centro di Piove di Sacco. Sul posto si è recato anche il magistrato incaricato delle indagini, il pm di Padova Maria D'Arpa. Non si è appreso se è stata trovata l'arma, o l'oggetto che potrebbe aver provocato il taglio alla gola dell'immobiliarista. Il medico legale dovrà accertare, tra le altre cose, se il cadavere presenti o no segni di una possibile colluttazione.