È giallo sul derby. Ma la Samp sogna Dinho

Allerta neve sul derby. «Le previsioni meteo annunciano una possibile nevicata domani pomeriggio e in serata – dice Francesco Scidone, assessore comunale alla protezione civile - Il problema non sarà tanto far giocare la partita, bensì il deflusso dallo stadio». Perché «all'uscita i 40.000 spettatori potrebbero trovarsi di fronte ad un panorama innevato e con difficoltà di viabilità». Il messaggio di Palazzo Tursi, insomma, è sin troppo chiaro. L'anno scorso non mancarono le polemiche quando le autorità genovesi (sotto un sole splendente...) decisero di rinviare Genoa-Bari, anche in quel caso l'ultima gara prima della sosta natalizia, per il pericolo di spalti ghiacciati. Forse la soluzione migliore (ma una decisione definitiva sarà presa solo nelle prossime ore con possibilità di deroga grazie al coinvolgimento della prefettura) potrebbe essere quella di far giocare il derby al pomeriggio. Anche se sarebbe una beffa non da poco per i commercianti genovesi, che avevano spinto per il posticipo proprio per favorire lo shopping.
Intanto Riccardo Garrone, in visita ieri a Bogliasco, ha caricato la Sampdoria. «I ragazzi si stanno preparando bene, sarà una grande partita», scommette il patron doriano. Che poi torna sul caso Cassano, il giorno dopo il verdetto che – pur dimezzandone lo stipendio – impone un teorico reintegro del giocatore a febbraio. «I soldi non sono tutto nella vita. Cassano è un infelice. Il reintegro? Novità nei prossimi giorni», dice Garrone. «Antonio al Milan? Non so nulla – aggiunge il presidente – Gli ho voluto bene e gliene voglio ancora, ma non sa controllarsi». Intanto Striscia la Notizia consegna al genio di Barivecchia un tapiro d’oro e la maglia rossonera numero 99: «Mi starebbe bene - ha commentato Cassano - Milan e Real sono le più grandi della storia». Tutto mentre Garrone gela con una battuta anche l'altro caso di questi giorni, l'addio di Gasparin: «Non fa più parte della Sampdoria, ma non prenderemo un altro direttore generale. La società può andare avanti così».
Ma Cassano alla fine andrà per davvero al Milan? Ieri lo stesso Berlusconi – lasciando il consiglio europeo – ha detto (in francese...) che «è meglio Ronaldinho». E qualcuno ipotizza che proprio Dinho potrebbe essere girato in prestito ai blucerchiati. Adriano Galliani, amministratore delegato rossonero, è invece andato un po' oltre: «Trattativa ben avviata ma non conclusa. C'è ancora un problema da risolvere, i 5 milioni per il Real. C'è l'accordo col giocatore e con la Samp, per il resto ci sono 5 milioni di motivi per temere...». Cassano, il 27 dicembre, potrebbe già raggiungere il Milan nel ritiro natalizio di Dubai, per ritrovare la forma perduta. E forse anche un posto in nazionale.