Giallo sulla morte di un attivista anti-Cremlino

Mosca. Incidente o assassinio? Rimane il giallo sulla morte ieri di un attivista anti-Cremlino dell’Inguscezia, piccola Repubblica autonoma della Federazione russa nel Caucaso. Il sito ingushetiya.ru scrive che il suo proprietario, Magomed Yevloyev, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco. Per l’agenzia russa Interfax, Yevloyev è rimasto ucciso durante un «incidente» mentre la polizia lo stava arrestando. Era stato fermato all’aeroporto di Nazran, di ritorno da Mosca con un aereo sul quale viaggiava anche il presidente Murat Ziazikov. Ingushetiya.ru è molto popolare ed i suoi redattori hanno subito già numerose minacce di morte. Secondo Eco di Mosca, il sito aveva diffuso la notizia che il Parlamento locale sta raccogliendo firme per una richiesta formale di indipendenza da Mosca.