Giallo sulla morte di due fratelli trovati in casa

È un giallo la morte di Biagio e Rosalia Lombardo, due anziani fratelli della provincia di Palermo, trovati senza vita ieri mattina nella loro abitazione, un casolare nelle campagne di Termini Imerese. Gli investigatori seguono la pista dell'omicidio-suicidio: l'uomo, 80 anni, avrebbe sparato alla sorella, di 4 anni più grande, mentre dormiva in poltrona, e poi si sarebbe ucciso con un colpo di pistola alla tempia. Resta, però, il dubbio sul movente del gesto. «Lombardo era una persona tranquilla e gentile - dicono i vicini - e soprattutto era molto legato alla sorella». I due fratelli - nessuno dei due si era mai sposato - vivevano insieme dalla morte dei genitori. Lui si era laureato in ingegneria ma aveva preferito occuparsi della proprietà terriera di famiglia.