Giallo di Torino Anziana uccisa : prima picchiata e poi soffocata

Conosceva il suo assassino, Luigia Mastrosimone, la donna di 70 anni uccisa nel suo appartamento di Torino. Nell'appartamento mancano 2mila euro, ma ciò che non convince è il modo in cui l'assassino ha immobilizzato la vittima, legandole piedi e mani con nastro adesivo e avvolgendola poi in un tappeto. L'autopsia avrebbe stabilito che la donna è stata picchiata e poi soffocata. Si indaga anche sul giro di conoscenze del marito che pare frequentasse bische clandestine.