Giallorossi a fior di pelle E con l'Udinese è pari

All'Olimpico termina 1-1: Vucinic risponde alla rete di Felipe. De Rossi espulso per proteste. Tegola in casa Roma: si ferma Pizzarro

Un altro pareggio e ancora polemiche per la Roma. I giallorossi fanno 1-1 all'Olimpico contro l'Udinese e falliscono l'aggancio al quarto posto. Tutti nella ripresa i gol: apre Felipe per i friulani, risponde Vucinic per la Roma, rimasta in 10 uomini nei 20 minuti finali a causa dell'espulsione di De Rossi per proteste. Il rosso al centrocampista non è l'unica decisione che farà discutere: nel primo tempo, l'arbitro Tagliavento non vede un fallo di mano in area di Mexes. Totti out, gli incerottati Vucinic e Juan in panchina, De Rossi e Julio Baptista in campo convalescenti: la Roma, insomma, non è al top. Si rivede dal primo minuto il francese Menez, cui Spalletti affida la fascia sinistra al posto del montenegrino Vucinic. Nell'Udinese, undici confermato con il tridente Pepe-Di Natale-Floro Flores. La Roma inizia bene e dopo nemmeno dieci minuti si procura la prima palla-gol: un rimpallo fra Felipe e Motta diventa un assist formidabile per Taddei, che da due passi sbaglia la mira di destro. Scampato pericolo, i friulani alzano il baricentro. E la Roma, che mercoledì affronterà l'Arsenal in Champions League, al 43' registra l'ennesimo infortunio: Pizarro non finisce nemmeno il primo tempo e lascia il posto +a Montella. Prima del riposo, l'Udinese protesta per un evidente fallo di mano in area di Mexes: il tocco non è rilevato dal guardalinee, che non concede il rigore e grazia il difensore francese già ammonito. In avvio di ripresa, Montella va vicino al gol con una conclusione di sinistro dal limite che sfiora l'incrocio dei pali. Il vantaggio, però, l'ottiene l'Udinese al 55': Di Natale prende palla sulla sinistra e pennella sul palo più lontano per Felipe, che tutto solo deposita in rete di testa. La Roma sostituisce un opaco Menez con Vucinic. E il montenegrino, nonostante il mal di schiena, mette subito la sua firma sul match. La gioia dei friulani dura poco più di cinque minuti, poi Vucinic prende palla sulla sinistra, si accentra e con un destro a giro infila Handanovic per l'1 pari. La Roma ha mezz'ora di tempo per conquistare tre punti fondamentali, ma il match si mette di nuovo in salita al 68', quando De Rossi protesta platealmente per un fallo fischiato a centrocampo da Tagliavento: espulsione del capitano e Roma in 10 uomini. Nonostante l'inferiorità numerica, i giallorossi all'80' hanno una clamorosa chance per il vantaggio: Montella, servito in profondità da Taddei, a tu per tu con Handanovic calcia debolmente sul portiere. Nel finale, i giallorrosi mettono più volte in affanno la retroguardia friulana, ma il gol-vittoria non arriva.