«Un Gian Burrasca che mi diverte»

Oltre all'attaccante della Fiorentina Adrian Mutu che ieri ha difeso Cassano «Ogni giocatore prova sensazioni proprie, non dobbiamo criticarlo», ieri a prendere le parti del fantasista di Barivecchia è stato anche il presidente Riccardo Garrone, in visita con la squadra all'istituto Brignole: «Cassano - ha detto il patron blucerchiato - con l'ammonizione di domenica ha subito un'ingiustizia, il cartellino giallo è stato eccessivo. Ogni tanto fa il Gian Burrasca ma con lui in campo mi diverto».
E il problema della settimana, per Walter Mazzarri, sarà proprio sostituire l'attaccante che con i viola ha siglato il gol del pareggio. Con il giallo rimediato nel match con la Fiorentina e soprattutto con Sammarco fermo ai box per infortunio (ieri si è allenato regolarmente ma per un suo eventuale recupero bisognerà attendere i prossimi giorni), ecco che il tecnico blucerchiato si trova senza il parco attaccanti da poter schierare nel suo 3-4-3. Mazzarri confermerà quindi il centrocampo a cinque, con Franceschini in mezzo e con Volpi e Palombo centrali, insieme agli esterni Maggio a destra e Pieri a sinistra. Il problema invece sarà davanti con Bonazzoli che sabato alle ore 20.30 con la Roma partirà quindi dal primo minuto al fianco di Bellucci. Per l'ex attaccante della Reggina, reduce da una doppia operazione ai legamenti, sarà così l'esordio dal primo minuto in campionato dopo essere partito solo a Cagliari in Coppa Italia. «Non è facile stare fuori, ma ora sono pronto. A Cagliari ho giocato per 90 minuti e ora mi sento bene, la condizione è migliorata. Le gambe tengono e basterebbe un pizzico di fortuna in più». Quella che è mancata con i viola e che gli ha negato il gol del vantaggio: «Sarebbe la ciliegina sulla torta. Lo dedicherei a mio figlio Christian, per un Natale indimenticabile, anche se sarebbe bello comunque tornare dall'Olimpico a casa con un risultato positivo».
Non ci sarà invece Luigi Sala, ancora fermo a causa dei soliti problemi alla schiena che lo hanno obbligato ad uscire all'inizio della ripresa durante la sfida con la Fiorentina dopo uno scontro nel primo tempo con Bobo Vieri. Anche in questo caso Mazzarri non ha grandi alternative, visto che Accardi non ha ancora i 90 minuti nelle gambe e al suo posto ci sarà Lucchini.