Gian Valerio Lombardi riconfermato prefetto Vigilerà su Expo 2015

Gian Valerio Lombardi è stato confermato prefetto di Milano. E dal consiglio dei ministri riceve anche l’incarico di coordinare e monitorare le attività e le opere connesse a Expo 2015. Una delle missioni del suo secondo mandato sarà quindi quella di supervisionare i preparativi per l’Esposizione universale perché si svolgano in totale trasparenza e sicurezza. Dopo la nomina del 24 novembre del 2005, Lombardi si era già trovato ad affrontare sfide importanti per la sicurezza di Milano: è stato il primo prefetto ad essere nominato commissario per l’emergenza rom ed ha affrontato il nodo degli sgomberi dei campi nomadi. Non solo. Lombardi è diventato prefetto proprio quando le prefetture si sono trovate a gestire la regolarizzazione delle colf e delle badanti. Ora si prepara al bis.
«Non posso che rallegrarmi dell’annuncio del consiglio dei ministri - commenta il vicesindaco Riccardo De Corato - e fare le mie personali congratulazioni al prefetto. Un prefetto attento, sensibile, equilibrato, la cui conferma consentirà all’amministrazione di proseguire il proficuo dialogo e il positivo confronto intrapresi finora con la prefettura sui temi importanti della sicurezza urbana, su cui si è lavorato in stretto accordo».
Anche da palazzo Isimbardi, vicino di casa della prefettura, arriva un messaggio di congratulazioni: «Ho appreso con particolare soddisfazione che il consiglio dei ministri ha deciso di confermare Lombardi nelle funzioni di prefetto - afferma il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà -. A lui porgo l’augurio di proseguire nel migliore dei modi il suo impegno alla guida di Palazzo Diotti. Mi rassicura, inoltre, che Lombardi, in vista di Expo, continuerà a mettere a nostra disposizione la sua esperienza coordinando e monitorando le attività e le opere connesse all’evento 2015».
A nome della Regione, interviene l’assessore alla sicurezza Romano La Russa, che apprezza i nuovi poteri del prefetto su Expo: «Si tratta di interventi necessari e non rinviabili visti i recenti episodi di cronaca. Offro la mia collaborazione per individuare strategie e metodi di intervento per far sì che Expo 2015 possa essere organizzata nel migliore dei modi ed in totale sicurezza».