Gianni Letta

N ato ad Avezzano, 73 anni, è stato giornalista Rai e dell’Ansa. Dal 1973 al 1987 ha diretto Il Tempo, quotidiano della Capitale che ha lasciato per diventare manager del gruppo Fininvest. Con lui Il Tempo ha conosciuto il periodo di massima espansione ed autorevolezza. Fidatissimo e ascoltatissimo uomo del Cavaliere, è stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel 1994 e nei governi Berlusconi II e III. Celebre la cena organizzata in casa sua nel 1997, conclusasi con il cosiddetto «patto della crostata». In Parlamento era al lavoro la commissione bicamerale per le riforme. I leader di Polo e Ulivo si misero d’accordo per cambiare la legge elettorale introducendo il doppio turno di coalizione. Gianni Letta è stato il fautore dell’alleanza tra i partiti del centrodestra e ha sempre lavorato per favorire il bipolarismo nel sistema politico italiano. Berlusconi lo ha sempre definito «infungibile» ed è sempre stato l’ambasciatore del Cavaliere. Mediatore dalle straordinarie doti diplomatiche, s’è guadagnato il rispetto e la considerazione anche dagli uomini dell’opposizione.