Gianni Vattimo racconta «La montagna incantata»

Sarà Gianni Vattimo a intrattenere questa sera alle 21 il pubblico di San Lorenzo in Lucina con una dotta conversazione sulla «Montagna incantata» di Thomas Mann. Si trattta del quarto appuntamento della rassegna «Il Classico di una vita. Un libro letto e mai dimenticato», sponsorizzato dalla Telecom. Con l’aiuto di Piero Dorfles, il filosofo e studioso italiano, racconterà al pubblico la magia dell’incontro con il libro di Mann che ha cambiato la sua vita. «Il primo ricordo legato a questo capolavoro della letteratura del ’900 risale agli anni in cui ero un giovane liceale che, fin troppo ovviamente, si identifica con il protagonista e scopre nelle sue vicende gli stessi problemi intorno cui egli stesso si affatica. Soprattutto la lotta tra l’anima e la forma». Il romanzo di Mann narra la storia di Hans Castorp che, recatosi a trovare un cugino in sanatorio, finisce col restarvi, ammalatosi a sua volta, per sette anni. A contatto con il microcosmo del sanatorio, vero e proprio panorama di tutte le correnti di pensiero, il suo carattere subisce un’evoluzione, passa attraverso la malattia, l’amore, il razionalismo e la gioia di vivere, il pessimismo irrazionale, senza che nessuna di queste posizioni lo converta. Ma in mezzo a tanti stimoli Castorp trova il suo equilibrio, finché scoppia la guerra nel 1914 e viene strappato da questa raffinata atmosfera per essere gettato sui campi di battaglia.