Giannini: «Querelo il mio ex presidente»

Roma. «Metterò tutto in mano all'avvocato, ci sono gli estremi per una querela», ha commentato così Giuseppe Giannini gli articoli apparsi ieri su «Giornale» e «Corriere della Sera», nei quali l'ex presidente della Sambenedettese Alberto Soldini ha raccontato di essere stato aggredito nei giorni scorsi da un amico dell'ex capitano della Roma. Giannini aveva allenato in serie C la squadra marchigiana, poi l'esonero. Secondo Soldini, Giannini e un suo amico sarebbero venuti a trovarlo a casa a Roma: l'ex «Principe» romanista reclamava stipendi non pagati, un diverbio e poi l'aggressione, secondo l'accusa, da parte dell'amico di Giannini. Soldini si è poi recato al pronto soccorso di un ospedale romano che gli ha dato una prognosi di 40 giorni. Soldini ha quindi denunciato il fatto alla polizia.