Giappone, la strage annunciata su internet

Tomohiro Kato, il folle che ha compiuto il <strong><a href="/a.pic1?ID=267577" target="_blank">massacro di Akihabara</a></strong>, aveva annunciato su un forum i suoi intenti: &quot;Andrò a schiantarmi col furgone. se sarà inutile userò il coltello&quot;

Tokyo - Il massacro di ieri sarebbe stato preannunciato su Internet con diversi messaggi inviati su un sito per cellulari fino a pochi minuti prima della tragedia. Lo rivela la polizia giapponese, che tuttavia non ha ancora potuto confermare appieno se, come il contenuto pare fortemente suggerire, l’autore degli scritti sia effettivamente Tomohiro Kato, il folle omicida fermato ieri sul luogo della strage, Akihabara, il quartiere della capitale noto per i negozi di elettronica e videogiochi, dopo aver ucciso sette persone e averne ferito più di una decina. La genuinità dei messaggi troverebbe conferma nelle parole rilasciate alla polizia al momento dell’arresto dallo stesso assassino, che ha dichiarato di aver preannunciato su internet l’intenzione di compiere il massacro.

Internet I messaggi appaiono in una discussione simile a quelle dei forum internet, intitolata "Ucciderò gente ad Akihabara" pubblicata a partire dalle ore 05:21 della mattina di ieri. Nei messaggi più agghiaccianti, soprattutto alla luce di quanto poi è realmente successo, figurano frasi come "andrò a schiantarmi col furgone, e se diventerà inutile userò il coltello. Addio a tutti" e "nessun rinvio, neanche se farà brutto tempo". In quello che col passare del tempo e dei messaggi prende la forma di un delirante diario verso l’orrore, l’assassino - secondo le ipotesi della polizia - scrive dieci minuti prima della strage: "È arrivato il momento". Sono le 12,10, e di lì a poco l’uomo avrebbe messo in atto il piano omicida seminando il panico nelle strade di Akihabara.