In giardino alla ricerca di comfort e colore

Il mondo dell'arredo da esterno sembra che improvvisamente si sia accorto che può essere un pianeta fatto di colore e design. Fine della plastica stampata che fa bella esibizione nei bar e grande impiego di materiali leggeri come l'alluminio e l'acciaio inossidabile, e lo stesso legno, che certamente non conosce il passare delle mode, viene abbinato al metallo o dipinto in tinte estremamente vivaci. Una delle peculiarità di questi materiali sta che essendo di poco peso, è facile spostare ogni mobile anche da persone anziane, poi resistono benissimo ad improvvisi scrosci d'acqua e metterli via per l'autunno non richiede mai molto spazio. C'è una tendenza generale, nei mobili destinati ad essere vissuti con la bella stagione, verso il massimo del comfort e del relax. Si rifà un po' il verso a quanto si vede sulle spiagge più "in" o attorno alle piscine dei grandi alberghi: chaise longue, lettini, composizioni di elementi che si trasformano davvero in letti, dondoli dalle dimensioni importanti, gazebi che contengono soffici materassi. E il colore sembra non più essere l'immacolato bianco ma piuttosto il verde, l'arancio, il turchese, l'azzurro-mare. I gazebi in particolare nascono oggi dalla matita di famosi designer, e hanno nella parte alta delle loro strutture guide che permettono di appendere teli leggeri come pure teli che scorrono arrotolandosi, vere e proprie alcove destinati anche agli usi più osé. Materassi e cuscini sono poi rivestiti in tela nautica, resistente e lavabilissima. Ma il design trionfa anche nelle sedie, estremamente leggere, nei tavolini e sgabelli, nelle lampade, che perdono ogni decorazione per diventare semplici steli dotati di un piatto cappello ideale per orientare la luce. Se il legno di teak ha una superficie che è ricca di un olio di resina che a contatto con l'aria si ossida proteggendo l'interno, l'acciaio inossidabile riprende la sua brillantezza attraverso l'impiego di paste speciali. Insomma il volto del nostro giardino, del nostro terrazzo di città ricco di cemento e di smog, possono davvero mutare attraverso queste nuove proposte. E poi a condire il tutto, anche per renderlo più gradevole, occorre saper giocare con il verde, con le piante più giuste a seconda delle località, anche tenendo conto del tipo e della forma dei contenitori e dei vasi.