Fra giganti di cartapesta e veglioni

Cuochi stellati, hotel di lusso e il fascino del lungomare

Lo storico Carnevale di Viareggio è giunto alla 143/ma edizione e quest'anno è stato indetto il primo corso mascherato che avrà inizio domani e finirà il 5 marzo. Fino a 14 anni i bambini pagheranno un biglietto di 13 euro per poter assistere alle sfilate ma «fino a un metro e venti di altezza - hanno precisato - l'ingresso è gratuito». Viareggio, la capitale del Carnevale italiano, inaugurerà quindi i cinque grandi Corsi Mascherati 2016 sui Viali al mare. Per un mese, la città si trasformerà nella fabbrica del divertimento tra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi. Per info: www.viareggio.ilcarnevale.com L'evento da segnalare è quello di Fabrizio Diolaiuti: l' «Aperitivo di Carnevale» nelle domeniche del 7-14-21-28 febbraio, dalle 11.30 alle 12.30. Quattro cuochi stellati Michelin delizieranno la città: Giuseppe Mancino del ristorante Il Piccolo Principe, Franca Checchi del Ristorante Romano, Luca Landi del Ristorante Lunasia e per finire un viareggino doc, Cristiano Tomei, che ha trasferito il suo ristorante L'Imbuto da Viareggio a Lucca. Dove dormire: l'Hotel dove soggiornare è il Grand Hotel Principe di Piemonte, storico e prestigioso hotel di lusso che si affaccia sul lungomare di Viareggio. Sorto nei primi anni 20, ha rivisto la luce nel 2004 dopo 2 anni di restauro conservativo, che ha riportato l'hotel all'antico splendore. Il Ristorante da consigliare per gli amanti della buona tavola è il «Piccolo Principe» che ha certamente reso celebre nel tempo il Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio. www.principedipiemonte.com