Gilliam pronto per «Don Chisciotte»

Perugia Si apre domani a Perugia, per chiudersi martedì 8, la prima edizione di Immaginario festival, manifestazione dedicata all’arte, alla creatività, all’innovazione e alla ricerca che nasce dall’evoluzione del bATik film festival. Con la sua prima edizione dedicata ai 70 anni di Batman e ai miti del presente, passando dal cinema al fumetto, dai new media ai videogame, dalla street art alle serie tv alla pubblicità, Immaginario festival ha scelto come ospite d’onore il regista angloamericano Terry Gilliam, il cineasta visionario per antonomasia, che nei giorni scorsi ha aperto l’anteprima cinema della manifestazione presentando al pubblico la sua ultima opera, Parnassus - L’uomo che voleva ingannare il diavolo, e gli altri film in programma (Tideland, Storytime, The Miracle Of Flight). Gilliam ha anche annunciato che in primavera dovrebbe iniziare le riprese del suo prossimo impegno, il tanto atteso The Man Who Killed Don Quixote, «L’uomo che uccise Don Chisciotte».
Ma all’Immaginario festival c’è spazio, oltre che per il cinema di qualità e i fumetti dei supereroi, anche per la tv e la pubblicità made in Italy. A Perugia ci sarà una full immersion nei cult della televisione e degli spot: da Fuori orario a La valigia dei sogni, passando per la fiction di Un posto al sole e Romanzo Criminale la serie. La sezione dedicata alla pubblicità, mette in programma anche Armando Testa - Povero ma moderno, il film-documentario di Pappi Corsicato presentato quest’anno fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia. Il documentario è dedicato al pubblicitario che ha creato due tra i più famosi personaggi di Carosello, il Caballero misterioso e Carmencita.