Giocando a cricket con i ragazzi Down

Dire Genoa non è solo dire calcio, ma anche cricket. L’A.S.D. Genoa Cricket, conclusa la stagione agonistica 2008 con l’ottimo quarto posto del girone Centro Nord del campionato, riprende ora la propria attività rivolta alla valorizzazione dello sport inteso come strumento di utilità sociale.
La squadra, che nelle sue fila ha giocatori provenienti dallo Sri Lanka, dal Bangladesh, dall’India, dal Pakistan e dall’Inghilterra, parteciperà alla «Giornata nazionale della persona con sindrome di Down» che si terrà a Genova sabato e domenica prossimi. L’iniziativa, curata dal Cepim si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica circa le iniziative intraprese da i numerosi volontari che dedicano a questi ragazzi il loro tempo libero.
Nel palazzo della Regione Liguria, a De Ferrari, si terrà, nella sala mostre una esposizione di tutte le attività promosse dai volontari, mentre sotto il portico, sarà allestito un palco che per tutta la giornata di sabato ospiterà iniziative culturali, musicali e sportive. Alle 17, sullo stesso palco, il sindaco Marta Vincenzi, il presidente della Regione Claudio Burlando e quello della Provincia Alessandro Repetto prenderanno parte ad un dibattito sul tema dell’integrazione sociale.
Il Genoa Cricket 1893, nato grazie al Genoa e alla Fondazione Genoa 1893, oltre a promuovere per statuto l’integrazione sociale attraverso lo sport, partecipa a queste iniziative aiutando alcuni ragazzi affetti dalla sindrome di Down a cimentarsi nello sport del cricket. Agli allenamenti, in programma il mercoledì presso la Società di ginnastica ligure Colombo in scalinata Milite Ignoro 1 a Genova, saranno presenti gli allenatore Mark e James assieme a tutta la squadra capitanata da Niranga.