Come giocherà il Milan di Leonardo?

Il Milan di Leonardo proverà a giocare come il Barcellona. Sembra facile dirlo adesso, dopo il trionfo dei catalani nella finale di Roma, ma la missione è questa ed è molto impegnativa. Perché il Milan non ha la freschezza atletica oltre che anagrafica del gruppo assemblato da Guardiola. Disegnare, sul campo, il 4-3-3 classico, alla Zeman per intendersi, prevede grandi sacrifici e generosità oltre che una difesa molto abile nel fuorigioco. La Liga propone altre difficoltà, molto diverse da quelle italiane e il paragone perciò è solo virtuale. Sarà interessante capire come Leonardo intende schierare il trio d'attacco: se con due larghi o una punta centrale, non necessariamente un ariete, come succede appunto nel Barça, con Eto'o o addirittura Messi schierati centralmente, in questo caso sparisce la funzione di Borriello e Pato (foto 3) diventa perno centrale.