Giochi, caldarroste e farinata pegliese alla «Festa d’autunno» e di solidarietà

Luisa Barberis

Tutto pronto per la grande festa d’autunno di solidarietà in programma in località Belvedere Montaldo, zona spianata Castelletto, il 21 e 22 ottobre.
La manifestazione, giunta ormai alla sua terza edizione, rappresenta un’importante iniziativa di volontariato cattolico a favore di enti che operano sul territorio genovese. Obiettivo dell’evento, una delle cui anime è Aldo Siri, è sostenere l’attività della scuola di San Giuseppe di via Pré, gestita dalle suore Filippine e del Sorriso francescano. La scuola, paritaria e gratuita, è frequentata quasi totalmente da extracomunitari e fornisce un servizio d’istruzione ed educazione dalle 7 alle 20. Lo sforzo di graduale inserimento, socializzazione e insegnamento della cultura italiana a bambini stranieri però comporta alti costi di gestione considerato il fatto che la maggioranza degli insegnanti sono laici a causa della carenza di vocazioni.
Il Sorriso francescano è invece impegnato nell’assistenza dei figli dei detenuti con attività ludico ricreative quali soggiorni estivi in montagna.
Il programma della festa prevede, a partire dalle 10 e 30 e fino a sera, la cottura e distribuzione sul posto di farinata di origine pegliese e di caldarroste, il tutto accompagnato da vino bianco e rosso. Tutti prodotti liguri e di alta qualità che potranno essere degustati in cambio di un’oblazione devoluta a favore della scuola di San Giuseppe e del Sorriso francescano.
Nel pomeriggio a intrattenere i partecipanti due concerti musicali dei gruppi Altamarea e Eclysse, per i più piccoli appuntamento con l’animazione del Circolo Vega di salita Famagosta con la distribuzione di palloncini, la pitturazione del viso e l’imperdibile gioco del paracadute. Il gruppo Città di Genova organizza invece il gioco del ciclotappo.
Durante entrambe le giornate la Croce Blu di Castelletto offrirà gratuitamente la misurazione della pressione arteriosa e della glicemia, i militi saranno inoltre presenti allo stand per informare i cittadini sulla loro attività. Una festa di solidarietà in piena regola quindi quella organizzata dall’ufficio scuola Curia Arcivescovile, suore Filippine e Sorriso francescano in collaborazione con la Croce Blu e gli operatori economici di Castelletto, i Valoi di Urbe, i volontari cattolici, il gruppo città di Genova e la Pro loco di Pegli.
In caso di maltempo la manifestazione verrà posticipata al 28 e 29 ottobre.