Gioco d’anticipo per test antiterrorismo

Uno, due, tre via! La città si prepara concretamente all’esercitazione contro eventuali attacchi terroristici prevista per venerdì prossimo, 23 settembre. In piazzale Cadorna, ieri, la polizia ha cominciato a piazzare delle telecamere mobili, come si vede nella foto accanto; un elicottero, sempre della questura di Milano, ha girato per l’intero pomeriggio su tutta la città. La lotta al terrorismo è una cosa troppo seria per non cominciare con largo anticipo le prove, anche se «solo» per un’esercitazione dimostrativa. Del resto dal test di Milano, il primo della serie prevista nel nostro Paese (poi toccherà a Roma), si valuterà il coordinamento tra le varie forze impegnate in un eventuale attacco terroristico, la prontezza e la capienza di organismi e strutture. E, perché no, la credibilità delle quaranta comparse della Protezione civile impegnate a impersonare morti e feriti.