Un gioco di squadra per la città

Assumo oggi le funzioni di prefetto di Milano. Un incarico di cui avverto pienamente l'importanza e di cui mi sento particolarmente onorato. Milano è la città. Nel senso più autentico della parola. È il centro economico, il motore dello sviluppo del Paese. Essere qui significa essere nel laboratorio Italia, nell'azienda più importante della Repubblica.
È vero che sull'orizzonte del futuro si addensano nuvole talora spesse e mutevoli.
La congiuntura economica, la criminalità diffusa, l'immigrazione clandestina, l'insufficienza delle reti infrastrutturali, il pericolo terroristico costituiscono alcuni dei problemi reali sul cammino dello sviluppo. Ma Milano ha la forza, l'energia e le risorse per superare gli ostacoli, anche quelli più difficili. Sa mettere insieme (...)