Gioielli in mostra ma le milanesi sognano l’anello di Kate Middleton

Gioiello Day, domani, giornata che celebra un lusso per cui il milanese spende in media 263 euro all’anno. Primeggiano le collane e gli anelli, a seguire orecchini e bracciali, per allietare eventi come compleanni (13.5%), anniversari (11%), cresime e comunioni (9,3%), nozze(4,6%). Il 13,5% delle persone se li autoregala se non ha la fortuna di riceverli. I sogni dei milanesi rimangono la corona ferrea (12,4%), il celebre diamante Kho-i-noor (7,7%), la collana di perle della regina Margherita (5,7%) e l’anello di fidanzamento di Kate d’Inghilterra (5,1%).
L’indagine compiuta dalla Camera di Commercio su un campione di 350 cittadini arriva in occasione dei tre appuntamenti a palazzo Giureconsulti, in piazza Mercanti, 2: «Gioielli in mostra», dove si potranno vedere le meraviglie delle migliori aziende nazionali del settore, oltre che ammirare le performace dal vivo di orafi artigiani. «Vere, false o sintetiche?» sarà un gioco a test per imparare a riconoscere pietre preziose, perle, coralli; in chiusura la sfilata di creazioni della stilista Raffaella Curiel.
Si potrà visitare la mostra «I gioielli dell’antica Roma». Sono oltre 12 mila e 500 le imprese a livello nazionale del settore e tra le città Milano è la sesta in classifica, mentre è la seconda, dopo Roma, per la produzione di bigiotteria. Insieme alla Camera di Commercio, la manifestazione è organizzata dal Cisgem, il Centro informazioni e servizi gemmologici, che «volge una funzione di controllo della qualità dei materiali gemmologici» spiega il presidente Dario Bossi Migliavacca. Sarà possibile far analizzare gratuitamente le gioie di famiglia. L’ingresso è gratuito e l’apertura al pubblico è prevista dalle 9.30 alle 19.30.