Gioielliere di giorno e «pusher» di notte

Commesso in gioielleria la mattina, pusher di sera. Daniele B., 25 anni, è stato arrestato dai poliziotti del commissariato Esquilino per il reato di spaccio e detenzione di sostanza stupefacente. Sequestrate oltre 600 dosi di cocaina il cui valore sul mercato ammontava a circa 15.000 euro. Al momento dell’arresto il pusher, che era a bordo di una Smart Cabrio, si è giustificato con gli agenti dicendo che era stato indotto al gesto, a causa della precaria condizione economica.