Ma Giordana prepara il film sulla strage del 1969

Courmayeur Sulla strage di Piazza Fontana, come rivelato al Festival Noir di Courmayeur, sarà Marco Tullio Giordana a dirigere sia un film sia un documentario, probabilmente in 6 puntate, scritti da Stefano Rulli e Sandro Petraglia, prodotti dalla Cattleya con Rai Cinema. L’ha annunciato il produttore Riccardo Tozzi, durante il convegno dedicato alla strage. «Il film ha come titolo provvisorio Piazza Fontana e le riprese inizieranno a fine agosto del 2010. Stiamo ancora lavorando alla sceneggiatura, sul cast abbiamo delle idee ma è prematuro parlarne. Sarà comunque un cast molto importante, come abbiamo fatto per Romanzo Criminale». Aggiunge: «Si arriverà alla strage dall’indagine e nel racconto si parlerà sicuramente anche di Pinelli e del Commissario Calabresi. Il lavoro gigantesco d’indagine e giornalistico che si è fatto è straordinariamente chiaro. Con Rulli e Petraglia ci lavoriamo da 4-5 anni. Il nostro obiettivo è dire l’indicibile, cioè una di quelle verità fondamentali che in genere in Italia vengono coperte da altro». Le sceneggiature hanno come riferimento essenziale il libro del giornalista dell’Ansa Paolo Cucchiarelli. «Non so ancora però se nel film entrerà anche l’elemento di novità introdotto dal libro, quello della presenza di due bombe a Piazza Fontana».