Giordano, frecciata a Veltroni

Una proposta «che ricorda la battaglia delle destre sull’articolo 18», e chi l’appoggia è un «neofita aspirante alla precarizzazione del lavoro». Il segretario di Rifondazione, Franco Giordano boccia senza appello l’ipotesi di un «Contratto unico» di ingresso per i giovani che si avvicinano al mondo del lavoro e sarebbero lasciati inizialmente privi delle tutele previste dall’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. «È la stessa proposta che ha prodotto la rivolta dei giovani in Francia - ha detto - e che è stata respinta da una grande manifestazione popolare e quindi ritirata dal governo delle destre. Ricorda tanto la battaglia delle destre contro l’articolo 18».
«Noi non solo non abbiamo cambiato idea - aggiunge riferendosi alle aperture di Veltroni alla proposta - ma vogliamo rinfrescare la memoria a questi neofiti aspiranti alla precarizzazione del lavoro». Nel mirino del segretario di Rifondazione comunista, tuttavia,non c’è solo Veltroni ma anche Tiziano Treu che ha proposto il «Contratto unico» verso il quale il sindaco di Roma si è mostrato d’accordo.