Giordano: "Modificare il dl o non lo voteremo"

Il segretario di Rifondazione nega ogni intesa con la Cdl e chiede alla maggioranza di modificare il decreto. Il ministro Ferrero attacca Fini: "Posizioni razziste"

Roma - "Non c’è possibilità di accordo con la destra su un terreno così delicato, lo diciamo anche agli altri componenti della coalizione". Lo ribadisce il segretario di Rifondazione Franco Giordano, intervenendo alla direzione del partito, parlando dell’ipotesi di intese con la Cdl. Il segretario di Rifondazione mette in guardia di una "un ritorno di una cultura razzista ed un deficit di cultura democratica. Non c’è un contrasto adeguato alla cultura della destra - conclude - e anche nel Pd non si costruisce un’alternativa forte a questo tipo di cultura".

Ferrero: "Da Fini posizioni razziste" Il ministro della solidarietà sociale Paolo Ferrero condanna duramente le posizioni del leader di An Gianfranco Fini. Intervenendo alla riunione direzione di Rifondazione, Ferrero auspica che il governo e la maggioranza siano "contro il razzismo non a chiacchiere, sui giornali, e poi cinguettando con Fini. Bisogna smetterla di trattarlo come un gentiluomo conservatore, ha assunto posizioni razziste". A margine dei lavori della Direzione, Ferrero spiega poi che nelle posizioni della destra "c’è un elemento fascistoide, non è un problema di cultura democratica: se tu - aggiunge riferendosi ancora al leader di An - sostieni che è impossibile l’integrazione sulla base della provenienza delle persone, la soluzione che proponi è solo l’apartheid, non un’altra roba".