«Il Giornale ha ragione: aderiamo ai Comitati per il sì a un domani per Genova e la Liguria»

(...) costruito o realizzato nelle vicinanze di casa tua, può modificare, spesso anche in meglio, lo stato di fatto dei luoghi in cui si vive. Spesso la paura di ciò che potrebbe essere è anche colpa di una classe politica dirigente incapace di capire le motivazioni dell'eventuale dissenso ed incapace di disegnare, illustrare, portare a conoscenza dei cittadini quanto si vuole realizzare: ma forse spesso neanche la stessa classe politica che dirige e controlla questa Città e questa Regione da lungo tempo (tranne la breve parentesi Biasottiana) ha chiaro quale è il disegno che si dovrebbe realizzare per tornare a far vivere Genova e la Liguria. E tale scarsa visibilità delle scelte per il futuro scaturisce dalle infinite tensioni all'interno di una coalizione lacerata da infinite contraddizioni, che deve tenere insieme il diavolo e l'acqua santa, i poteri forti che magari nulla vogliono cambiare per vivere delle loro posizioni di rendita e chi forse qualche buona idea ogni tanto prova ad esprimerla (non bisogna sempre demonizzare l'avversario politico) per dare un respiro a questa comunità che ha poca fiducia nel futuro.
Dire sempre No è facile, che ti costa: dici No, qualcuno contrario lo trovi sempre che scende per strada a protestare; chi invece non protesta, il suo Si lo dice tutti i giorni impegnandosi con il proprio contributo ed il proprio lavoro per dare un futuro a Genova ed alla Liguria, perché in questa città ed in questa Regione ci crede ancora. Ed è questa la filosofia che ha guidato e guida tutt'ora la politica del Centro-Destra in Circoscrizione Medio-Levante e in tutti gli Enti Locali, la politica di Alleanza Nazionale e dei colleghi della Cdl; An poco tempo fa propose nella sua conferenza programmatica un disegno per Genova, analogamente hanno fatto altri partiti del Centro-Destra. Il filo comune era un Sì per il futuro di Genova. Ed allora io urlo forte con queste righe il mio Sì ed aderisco ai comitati per il «Sì a un domani per Genova e per la Liguria» che proponi, certo che come me tanti e tanti cittadini genovesi e liguri urleranno il loro Sì contribuendo cosi ai futuri successi per la coalizione di Centro-Destra che tu quotidianamente, dalle pagine del tuo giornale, sproni a crescere e fare sempre meglio nell'interesse supremo dei cittadini che abbiamo l'onore e l'onere di rappresentare.
*Capogruppo An
Circoscrizione VIII Medio Levante