Il Giornale segnala e Tursi risponde

Noi segnaliamo i problemi di degrado della città e spesso il consigliere Gianni Bernabò Brea (la Destra) li fa propri presentando interpellanze puntali in Comune. E così, qualche volta, il Comune risponde.
Degrado di via Pisa
È successo nel caso dello stato di abbandono segnalato in via Pisa, dove le aiuole che delimitano le alberature sono state addirittura divelte e mai sostituite. Una situazione (come si vede nella foto che riguarda via Corsica) comune a tante zone delle città e che il Giornale aveva segnalato il 25 gennaio scorso con un ampio articolo di denuncia. All’interpellanza del consigliere di opposizione ha risposto l’assessore comunale Elisabetta Corda che si occupa delle manutenzioni ammettendo che per quanto riguarda «i marciapiedi di via Pisa si fa presente che il Municipio VIII Medio Levante sta valutando la possibilità di intervento nel corso del 2009 sulla pavimentazione degli stessi in ragione della disponibilità economica e delle altre priorità del territorio. Le aiuole di via Pisa saranno oggetto di manutenzione da parte della divisione territoriale del Municipio Medio Levante che provvederà entro il mese di marzo allo sfalcio e alla pulizia del verde».
Caso iscrizioni al Deledda
Sono state diverse le famiglie che hanno protestato per i metodi di preiscrizione per gli studenti della terza media che vogliano frequentare il prossimo anno la scuola superiore comunale. Gianni Bernabò Brea ha rivolto la domanda all’assessore Veardo chiedendo in particolare come ma la direzione scolastica abbia stabilito di non seguire i criteri stabiliti dal ministero, ma di fare di testa propria, in particolare chiedendo anche la presentazione della pagella della seconda media (che aveva voti in giudizio e non in numero), e favorendo così una preiscrizione che esula dalle procedure ministeriali stabilendo così una quota di eccellenza. Secondo l’assessore Veardo, tuttavia, le regola sono state seguite visto che, come spiega l’assessore «la preiscrizione è legittima» anche se va confermata poi dall’iscrizione attraverso la segreteria della terza media come dice il ministero. Inoltre secondo l’assessore non sono state fatte sperequazioni.