Giornali in biblioteca Ma non il Giornale

Egregio Direttore, come ben si sa, ai moltissimi frequentatori delle pubbliche librerie del comune di Genova è offerta la possibilità di consultare quotidianamente libri, riviste e quotidiani che giacciono in gran quantità negli appositi scaffali. Tuttavia, quello che invece non pare altrettanto risaputo è che, pessoché in tutte le librerie del comune di Genova, a cominciare dalla vastissima e rinnovata Berio, fino alla piccola De Amicis nel porto Antico, tra i vari giornali che quotidianamente vengono offerti alla gratuita lettura del pubblico, spiccano quasi sempre La Repubblica ed Il Secolo XIX, mentre più di rado compare il Corriere Mercantile, e quasi mai viene esposto il Giornale che, in tal modo, non può essere letto e divulgato liberamente dalla gente.
Anzi, al Giornale è riservata una difficoltosa reperibilità perfino nell’emeroteca della modernissima Berio dove, a detta del personale bibliotecario, esso arriva sempre in ritardo di uno o due giorni rispetto alla data di pubblicazione. A me pare una giustificazione un po’ debole e pretestuosa, visto che il Giornale è possibile trovarlo già di buon’ora ogni mattina in tutte le edicole, con le notizie «fresche di giornata».
Capogruppo Forza Italia
Circoscrizione Centro Ovest