Giornali stupiti dal look di Ratzinger

I mass media si sono accorti che il mondo di Benedetto XVI è meno scontato di quanto si pensi. Il Papa teologo, con quella vocazione da anti-eroe e l’accento tedesco poco bonario, ha in realtà una personalità indipendente, molto informale. Ratzinger interpreta la sua missione come un uomo comune. Le scarpe di Prada, i costosi occhiali da sole particolarmente «cool», la veste bianca, il cappello da baseball bianco indossato l'estate scorsa, il giubbotto sportivo, anch'esso bianco naturalmente, utile per le gite e le escursioni sulle alpi della Valle d'Aosta. E poi non poteva mancare la diatriba sui sarti che realizzano le vesti papali: Benedetto XVI fa discutere anche per il suo abbigliamento la stampa britannica. Segno che l'interesse intorno al pontefice non è calato, per quanto si dicesse che lo stile di Ratzinger fosse meno appariscente e più sobrio di quello del suo predecessore, la realtà è che l'attenzione, il rigore e la cura dei particolari che caratterizza il «modus vivendi» di Benedetto XVI incuriosisce e nutre la stampa così come la grande capacità comunicativa e il carisma di Wojtyla attiravano irresistibilmente i media. Ben due giornali inglesi, The Tablet e The Independent, hanno riferito i diversi particolari relativi all'abbigliamento del pontefice. Il primo è un noto e autorevole giornale cattolico che si occupa di temi religiosi, il secondo è un quotidiano londinese schierato a sinistra. Gli articoli apparsi sulla stampa inglese sono stati ripresi anche dai media italiani, a testimonianza ulteriore di quella curiosità che ancora circonda il Papa a sei mesi dalla sua elezione.